La Tradizione è una cooperativa d’arte balsamica, un insieme di artigiani del balsamico di qualità animati da una forte passione, che hanno raccolto e tramandato di padre in figlio i segreti per ottenere un pregiato capolavoro della gastronomia quale è l’aceto balsamico.

Prodotti a partire da uve di provenienza esclusivamente modenese, gli aceti de La Tradizione, rappresentano un bellissimo esempio di made in Italy, nel quale l’amore, la passione e il duro lavoro generano prodotti unici e di altissima qualità, che tutto il mondo ci invidia.

L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, oggetto del contest, ha come unico ingrediente mosto cotto di uve modenesi che, dopo naturale fermentazione, lenta acetificazione e progressiva concentrazione, è lasciato invecchiare in vaselli di legni pregiati per lunghissimi anni.

Un’unica e inconfondibile bottiglietta disegnata da Giugiaro Design (che ricorda un’antica ampolla in vetro soffiato), identifica il “Tradizionale di Modena”. L’Aceto Balsamico Tradizionale ha un bel colore bruno carico intenso, è lucente e sciropposo con profumo ricco, gradevole e penetrante, un sapore squisito e in perfetta armonia tra agro e dolce.

Regolamento
La partecipazione è riservata alle food blogger e ai food blogger selezionati direttamente dalla redazione di Cucina Semplicemente.
Si partecipa con una sola ricetta.
La ricetta da preparare sarà a libera scelta e fantasia del blogger. Inoltre è richiesto un articolo dedicato ad Acetaia La Tradizione.
La ricetta dovrà essere inedita e accompagnata da almeno due fotografie del piatto finito in cui dovrà comparire il prodotto utilizzato.
Ogni food blogger dovrà esporre il banner nella home page del proprio blog e in calce al post, aggiungendo la dicitura: Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Acetaia La Tradizione linkando il banner a questo post e la dicitura al sito di Acetaia La Tradizione.
Le ricette dovranno essere inviate entro giovedì 30/07/2015 a foodcontent@cucinasemplicemente.it
Le ricette saranno giudicate da esperti del settore selezionati dalla redazione di Cucina Semplicemente e da Acetaia La Tradizione in base all’appetibilità, all’originalità e dal punto di vista nutrizionale e da quello della resa fotografica.
La vincitrice o il vincitore riceverà comunicazione della vittoria tramite mail e sarà premiata/o con una campionatura di prodotti a marchio Acetaia La Tradizione.

Ecco i partecipanti

-Daniela Neglia Sapori di casa

Stracciatella pugliese con julienne di sedano, gocce di balsamico e cannellini

-Fausto Morabito Chezmoi by Fausto

-Giovanna Hoang Like Eat

-Tania Del Giudice Speck and the City

-Sara Sguerri Pixelicious

-Serena De Maio Doruhausu

Equilibrium

-Alessandro Salamone Spaghetti Bites

-Fabio Iobbi  Il blog di Fabio (Chalet Duilio)

-Chiara Donati Tati cocò e mamma in cucina

-Claudia Bonera La cucina di stagione

Selezione Sabatino – Eccovi un nuovo contest in collaborazione con Foodscovery e Macelleria Sabatino: questa volta ci siamo dedicati alla carne podolica.

Selezione Sabatino - Cucina Semplicemente - Foodscovery

Foodscovery, l’innovativo marketplace di cui vi abbiamo già parlato in passato, ha come scopo dichiarato quello di rendere accessibile a chiunque in Europa le specialità autentiche del nostro Paese, con tempistiche istantanee: insomma l’eccellenza del cibo targato Made in Italy.

Cucina Semplicemente valorizza e promuove i volti del benessere e della cultura gastronomica con una profonda attenzione per la salute, il territorio e la storicità. L’incontro tra queste due realtà e la storica Macelleria Sabatino di Apricena (Foggia) ha dato origine a questo contest, dedicato alla famosa carne podolica (salsiccia, hamburger e musciska), ma questa volta abbiamo voluto modificare i soliti schemi dei contest selezionando in partenza i partecipanti che a colpi di ricette dovranno conquistarsi il primo posto: che la sfida abbia inizio!

Vai al sito

Spaghettoni di semola di grano duro senatori cappelli  de “Le Selezioni di Fabio” alla Carbonara Verde con salsiccia podolica, pepe nero e pecorino fresco

Contest Cucinasemplicemente

Selezione-Sabatino

Questa è stata la prima ricetta che ho sviluppato per il Contest organizzato da Cucina Semplicemente dedicato alla carne podolica della Macelleria Sabatino di Apricena (Foggia).

Il contest prevede la realizzazione di tre ricette, una per ogni prodotto (salsiccia, hamburger e musciska) e tali preparazioni potranno essere sia la reinterpretazione di ricette della tradizione oppure di nuova ispirazione.
Ho voluto iniziare con un’ottima salsiccia podolica http://www.foodscovery.com/prodotto/368/salsiccia-di-podolica.html,  che contenendo pancetta di maiale e pepe nero mi ha ispirato per la realizzazione di una carbonara che ho voluto ammorbidire per il fantastico e deciso sapore dell’impasto con un pò di crema di zucchina.

La salsiccia cotta ha un gusto particolare molto deciso e saporito.
L’assaggio degli spaghetti mi ha sorpreso. Gusto speziato ma smorzato dal dolce della zucchina che richiamava immediatamente un nuovo assaggio… e un altro e un altro ancora……..altro che assaggio dopo 5 minuti piatto finito….

Porzioni 4 Persone

INGREDIENTI
320 g di Spaghettoni  Senatore Cappelli de “Le Selezioni di Fabio”
250 g di Zucchine
150 g di Salsiccia podolica
4 Tuorli d’uovo
100 g di Pecorino Grattugiato
sale
pepe nero cuvée

Lavate le zucchine, pelatele e lessate le bucce in abbondante acqua salata. Scolatele in una ciotola con acqua e ghiaccio. Non appena si saranno raffreddate, frullatele fino ad ottenere una crema fluida e passatela con un colino; aggiungete i tuorli di uovo leggermente sbattuti e il pecorino grattugiato e miscelate bene il tutto.
Tagliate la salsiccia a cubetti e tostatela in padella con un pò di olio extra vergine di oliva.
Cuocete la pasta in acqua salata. Una volta cotta, saltatela nella padella con la salsiccia e dopo averla insaporita tuffatela nella crema di uova e zucchine, mescolando bene gli spaghetti nel composto. Adagiare gli spaghetti sul piatto e grattugiare sopra il rimanente pecorino. Completare il piatto con una macinata di pepe nero cuvée .

Gomitolo di Musciska ed Asparagi con frittella di patate e salsa al vino rosso

Contest Cucinasemplicemente

Selezione-Sabatino

La Musciska pare abbia un origine araba. E infatti il nome sembra derivi proprio dalla parola ‘Mosammed’ che significa ‘cosa dura’. Per la preparazione della muscisca vengono utilizzati i tagli più magri, a base di carne di capra garganica, pecora o vitello (tradizionalmente di razza podolica) che, disossati e tagliati, formano delle strisce larghe 2-3 cm e lunghe 20-30 cm. Queste strisce di carne sono poi condite con sale, semi di finocchio selvatico, peperoncino e aglio. Essendo una preparazione tipicamente pastorale, le strisce di carne erano poste a seccare vicino al rifugio del pastore: appese con un filo di cotone sugli alberelli spinosi (specie peri selvatici e prugnoli) situati a poca distanza dalle “mandre”, godendo così della massima ventilazione e insolazione. Dopo un periodo di essiccazione variabile a seconda del periodo di insolazione e della ventilazione (in genere circa 20 giorni), il prodotto era pronto per essere consumato.
In questa mia ricetta però ho utilizzato una Musciska fresca http://www.foodscovery.com/prodotto/370/musciska-fresca.html, già insaporita da spezie che la caratterizzano e cotta a bassa temperatura. Carne dal gusto pieno e in armonia con le spezie. Tenerissima quasi da sciogliersi in bocca.

Porzioni 4 Persone

INGREDIENTI
16 pezzi lunghi 20-30cm di Musciska cruda

per la frittella
2 patate
1 uovo
20gr farina
q.b. sale
q.b. pepe

per la riduzione di vino
150ml di vino rosso
3 noci di burro

Distendere i pezzi lunghi della musciska adiacenti tra loro, infilzarli con degli stecchini per spiedini  da 15cm lateralmente. Adagiarci gli asparagi e arrotolare la carne in modo di formare un gomitolo.
Mettere a cuocere in forno a bassa temperatura impostando la temperatura della sonda al cuore ad una temperatura di 55°C per una cottura ottimale; la carne risulterà molto tenera e poco umida.

Per la frittella, pelate le patate, mescolatele con le uova, la farina il sale e il pepe.
Cuocere l’impasto ottenuto su una padella antiaderente leggermente unta.

Riducete sul fuoco il vino rosso quindi montatelo con il burro.

Ritagliate 4 rettangoli dalla frittella di patate, dando la stessa grandezza del gomitolo di carne.
Appoggiare al centro del piatto la frittella adagiarci sopra il gomitolo. Completare con la riduzione di vino rosso.

Hamburger podolico in crosta di sesamo farcito con cheddar cheese e ovetto di quaglia su maionese di panino morbido

Contest Cucinasemplicemente

Selezione-Sabatino

Per la seconda ricetta del Contest organizzato da Cucina Semplicemente dedicato alla carne podolica della Macelleria Sabatino di Apricena (Foggia) ho utilizzato l’hamburger http://www.foodscovery.com/prodotto/369/hamburger-di-podolica.html.

Per questa ricetta ho voluto prendere uno spunto da un bel ricordo britannico utilizzando il cheddar cheese e un ovetto di quaglia. L’idea e quella di invertire un pò le cose.
Ho voluto cercare di far sembrare gli hamburger il panino e quest’ultimo invece l’ho utilizzato per la maionese.
Ecco quindi un’idea per stravolgere e trasformare un piatto tradizionale in un piatto gourmet.

Inizia l’assaggio, rompo l’ovetto, il tuorlo scende sugli hamburger. Connubio semplicemente “DIVINO”.
Hamburger dal gusto “selvaggio”, sapore di carne “VERA”, tenera, succosa ed umida al punto giusto.
Da presentare se si vuole stupire l’ospite…….

Porzioni 4 Persone

INGREDIENTI
8 Hamburger Podolico
4 Panini al latte per hamburger senza sesamo
400ml Brodo Vegetale
q.b. Semi di Sesamo
30gr Cipollotto per il cremoso
100gr Cipolla di Tropea
2 Pomodori Rossi a Grappolo
6 Foglie di lattuga Riccia
4 Uova di Quaglia
4 Fettine Cheddar Cheese
Sale
Pepe

Porre all’interno di una casseruola l’olio extra vergine di oliva e soffriggere la cipolla. Aggiungere i panini frantumati grossolanamente e il brodo vegetale. Mescolare fino a quanto i panini raggiungono la consistenza di una poltiglia. Emulsionare il composto con olio extra vergine di oliva fino ad ottenere una crema fluida (maionese), aggiungendo se occorre altro brodo.

Versare i semi di sesamo in una teglia e arrotolarci il bordo degli hamburger .  Porre la carne su una griglia e far cuocere. Friggere l’uovo di quaglia all’occhio di bue e nel frattempo lavare e affettare la cipolla, il pomodoro e l’insalata.

Quando saranno cotti gli hamburger, peparli, prenderne uno appoggiarci una fetta di cheddar cheese sopra e farlo sciogliere coprendolo con un coperchio scalda vivande.

Versare al centro del piatto la maionese di panino morbido, adagiarci sopra il primo hamburger.
Di seguito aggiungere l’insalata, la cipolla ed il pomodoro.
Appoggiare sopra l’altro hamburger con il cheddar cheese fuso ed infine l’uovo di quaglia all’occhio di bue.

Ingredienti Pasta Sfoglia:

Mix per pasta all’uovo “Le selezioni di Fabio”   1000gr, Uova intere 600gr , Acqua 50gr, Olio Extra Vergine di Oliva  20gr.

Ingredienti Ripieno:

polpa di maiale 150 gr., polpa di vitello 150gr., salsiccia  100 gr., prosciutto crudo  100 gr., mortadella 50 gr., uovo  1, parmigiano grattato  150 gr., pane grattugiato 1/2 cucchiaio, burro 30 gr., sale q.b., noce moscata q.b..

Preparazione:

Il Ripieno:

Cuocere a pezzi la carne di vitello, il maiale e la salsiccia. A parte macinate il prosciutto e la mortadella. Fate sciogliere il burro unitevi la carne, fatela cuocere per qualche minuto, a fine cottura salatela, poi scolatela dall’acqua che inevitabilmente ha fatto nella cottura e macinatela con l’apposita macchia per due volte. In una ciotola versatevi la carne macinata cotta, il prosciutto e la mortadella crudi, il parmigiano, il pane grattugiato, l’uovo, aggiustate di sale e spolverizzate con pochissima noce moscata grattugiata, mescolate bene l’impasto e mettetelo in frigorifero.

La pasta sfoglia:

Ponete il Mix pasta fresca in una vasca della planetaria, aggiungete le uova e l’acqua, fate incorporare la parte liquida, di seguito aggiungete l’olio ed impastate fino ad ottenere un composto liscio e compatto. L’impasto così ottenuto è adatto sia ad essere lavorato a macchina che al mattarello. Una volta tirata, tagliarla aiutandovi o con la rotella o con l’apposito arnese dei quadrati di 3-4 cm. Il vero tortellino è abbastanza piccolo. E’ importante evitare di infarinare la sfoglia al termine della sua preparazione, altrimenti non si attacca quando viene ripiegata per racchiudere il ripieno. Ponete al centro di ogni quadrato di pasta un po’ di ripieno prima preparato, poi piegate la pasta a triangolo facendo aderire bene gli orli. Dopo aver stretto tra il pollice e l’indice di entrambe le mani gli angoli del lato più lungo, fate ruotare con la mano destra il triangolo di pasta intorno all’indice della mano sinistra, poi riunite i 2 angoli e stringeteli fino a farli combaciare, procedete così fino ad esaurimento degli ingredienti.

 

Ingredienti:

Mix per Gnocchi “Le Selezioni di Fabio”                           500 gr

Acqua                                                                                           500 gr

Preparazione:

Impastare i due ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Dividere l’impasto e formare dei filoni spessi all’incirca 2 cm.

Tagliare i cilindri in pezzetti da 2 cm ognuno. Decorare gli gnocchi schiacciandoli delicatamente con i rebbi di una forchetta e riporli su un piano infarinato o su una carta forno prima di cuocerli.

 

Ingredienti:

1000gr           Mix per pasta all’uovo “Le selezioni di Fabio”

600gr             Uova intere

50gr                Acqua

20gr                Olio Extra Vergine di Oliva

 

Preparazione:

Ponete il Mix pasta fresca in una vasca della planetaria, aggiungete le uova e l’acqua, fate incorporare la parte liquida, di seguito aggiungete l’olio ed impastate fino ad ottenere un composto liscio e compatto. L’impasto così ottenuto è adatto sia ad essere lavorato a macchina che al mattarello.

Ingredienti:                                                                           

100ml Latte di Soia (non addizionato di zucchero, calcio o altro)

¼ di Limone Spremuto

2 cucchiaini di Senape

160ml Olio di mais (o girasole)

 

Preparazione:

Inserire tutti gli ingredienti, tranne l’olio, nel bicchiere del minipimer, e iniziare a frullare.

Aggiungere l’olio un po’ alla volta, frullando di continuo muovendo il minipimer in senso verticale. State tranquilli è impossibile che “impazzisca”. Se si preferisce una maionese più densa aumentare la dose dell’olio a seconda per l’utilizzo; se serve per condire un’insalata la si fa più liquida, se serve per fare dei panini la si fa più densa.
A piacere aggiustare di sale.

Ingredienti:
100 gr – Mix senza glutine, senza latte, ricco di fibre per Pane Pizza “Le Selezioni di Fabio”
100 gr – Acqua
5 gr – Lievito secco attivo

Preparazione:
Mescolare tutti gli ingredienti nella planetaria.
Farlo lievitare per 2 ore coperto da pellicola dopo di che riporre in frigo (durata di 72 ore)